Nuove scienze

Come far divenire l’impossibile probabile parte II

0

Amico/a del Nuovo Mondo ciao, continuiamo questa saga dell’impossibile trasmutato in probabile: Mission (Im)possible. Nel primo post www.unnuovomondo.net/limpossibile-probabile abbiamo visto i primi due passi per trasmutare l’impossibile. Molti mi hanno scritto dimostrando passione e grande interesse per l’argomento. Ora percorriamo insieme altri fondamentali passi verso la trasmutazione dell’impossibile. Vuoi continuare con me questo viaggio?

FASE 3 —- LA PROIEZIONE DEL FILM —-

Proprio oggi ho avuto la percezione di trovarmi sul set di un film, ti è mai capitato? A me capita spesso! La sensazione che vivo durante questi frangenti è che mi trovo a vivere una realtà finta, artificiale. Sai mi viene da sorridere quando vivo questa realtà parallela perché penso al fatto che noi ci identifichiamo moltissimo. Questa sceneggiatura che ci è messa davanti agli occhi ci appare così vera da ipnotizzarci, vero? E’ difficile togliere gli occhi dalla realtà esterna e non farsi catturare.

Ti ricordi l’ultima volta che sei stato al cinema? E’ capitato di perderti nel film vero? Se il film è avvincente e fatto bene ti perdi e non pensi che quello sia soltanto un film. Ogni tanto ti svegli dall’ipnosi e ti accorgi di essere all’interno della sala cinematografica. Un tempo esistevano le cabine di proiezione con il fascio di luce dietro le nostre spalle.. Con la realtà ipnotica/illusoria di tutti i giorni è più difficile..

Eppure noi siamo dei complessi proiettori di una realtà interiore o meglio la nostra coscienza proietta continuamente stati interiori che solidificano una realtà materiale. Cambiano i nostri stati e cambia la realtà. Quindi siamo legati in maniera irreversibile a questa realtà. C’è un intreccio tra la nostra coscienza e la proiezione di una realtà densa e materiale.

Quella che chiamiamo realtà è materia energetica duttile che si plasma attimo per attimo attraverso la coscienza cosmica e quella individuale. Questa non è una semplice affermazione New Age priva di fondamento. Può essere sperimentata praticamente ed ha fondamenti scientifici.

Questo nuovo approccio alla realtà fa meglio comprendere come ancora una volta l’idea dell’impossibile divenga sempre più sfumata.

L’impossibile dipende dai confini della coscienza e del proprio ego. Più la realtà consapevole è ristretta e più limitati saranno i confini della nostra esistenza.

Hai notato una cosa banale? Quando ti svegli con un umore questo influenzerà il resto della giornata. Se ti svegli inc..to/a sembra che il mondo ce l’abbia con te, vero? Oppure quando sorridi al mondo il mondo ti sorride. Cosa significa? Che il mondo è uno specchio della coscienza individuale e cosmica.

Il mondo è coscienza

Abbiamo quindi un riscontro veloce tra lo stato del nostro mondo interiore e la solidificazione della realtà materiale (collasso della funzione d’onda in termini quantistici). La materia è plastilina che si forma sulla base delle emissioni energetiche dei flussi di coscienza costituiti da pensiero, emozioni e immaginazione. Pensi ancora che ci sia una barriera così imponente tra il possibile e l’impossibile?

 

FASE 4 —- FUORI DALLA MATRIX —-

Ho scritto tanto a proposito della Grande Matrix. Facciamola breve: il mondo è costituito da aggregati psichici che si manifestano sotto forma di enti, associazioni, aziende, stati, religioni etc. Questi aggregati vengono chiamati dall’esoterismo egregore, dal ricercatore russo Vadim Zeland pendoli, da Castaneda Voladores (anche se i Voladores hanno più la valenza di parassiti energetici individuali). In sostanza stiamo parlando della stessa energia. Questi aggregati psichici costituiscono una enorme cupola energetica che è a caccia di adepti. La gran parte di questi pendoli è distruttiva nel senso che non rilascia energie ma le risucchia. Non si tratta di fare la guerra a niente e nessuno ma soltanto di accorgersi quando si è presi al laccio da queste energie. Quale è la leva che usano i pendoli per prendere energia? La provocazione emozionale che crea una reazione. Essi sono a caccia di emozioni di qualsiasi tipo!

Questa cupola che io chiamo Matrix non solo prende energia gratuitamente ma schiaccia verso il basso le persone. Attraverso i processi educativi castranti viene creata una consapevolezza misera dell’essere umano il quale perde contatto con la sua parte più profonda di potere personale. L’essere umano diviene un burattino nella mani di queste forze e viene parassitato nelle sue emozioni e pensieri.

La questione principale è questa: se ti adegui ai pensieri della massa diviene massa e perdi la forza dell’individuo. Ti senti protetto, sicuro e nel bozzolo ma perdi costantemente energia e lucidità. Paghi un caro prezzo. La massa non pensa e si lascia trasportare dalle correnti dei pendoli. Il pensiero della massa è un pensiero unico e costrittivo. Una prigione mentale senza sbarre fisiche. Il tuo compito se vuoi entrare nella sfera del miracolo è creare nuove energie creative personali. La via della salvazione passa attraverso la creazione dei tuoi pensieri indipendenti e incondizionati. Espandi il tuo Essere e tieni a bada il tuo Umano.

Sto lavorando da tempo ad un progetto interamente online che si chiama “Maestri di libertà” e se posso riassumere in una frase questo progetto di liberazione è la seguente:

Confonditi nella Massa ma pensa da individuo

Le vere rivoluzioni iniziano silenziosamente all’interno del singolo individuo che si libera dai condizionamenti. Ti sto proponendo con umiltà questo percorso di liberazione interiore.

Anche se hai immaginato di essere indipendente, di recente puoi avere scoperto di esserlo meno di quanto pensavi. Questo brusco risveglio è l’inizio del tuo viaggio fuori dal gregge e dentro la piena dignità della tua essenza individuale. Ricorda te stesso.

OSHO

Guardati intorno con maggiore attenzione e consapevolezza, non far scivolare via la vita passivamente, accorgiti delle energie che ti circondano. Non resistere e non combattere contro qualcuno o qualcosa. Semplicemente SVEGLIATI! La rivoluzione non è andare a manifestare in piazza oppure protestare contro i governi. La vera rivoluzione è svegliarti a te stesso e aiutare il prossimo tuo a svegliarsi.

Non puoi raccontarti la storia della legge di attrazione, della magia e magnetismo personali se prima non ti sei accorto e risvegliato. Se prima non guardi con occhio compassionevole alla tua misera vita trascorsa sin qui come una barchetta in mezzo all’oceano. Osserva, osserva, osserva. Osserva i tuoi pensieri da dove provengono e che energia hanno. Osserva le tua emozioni o meglio quelle che chiamiamo emozioni e che non sono altro che riverberazioni elettriche. Osserva la tua vuota immaginazione galoppante, le tue misere sensazioni interiori, le tue trappole mentali, la schiavitù dell’ego. Quello a cui tu dai importanza è solo un fumogeno che copre ciò che è veramente importante: il tuo vero sé.

E’ proprio da questo sé profondo che nasce la capacità di vedere. Quando riesci a vedere ciò che non hai visto mai sei un miracolo vivente! Sarà difficile spiegare alle persone che tu non hai visto mai e ora vedi. Non crederanno.

 

FASE 5 —- ABBASSA IL POTENZIALE DI IMPORTANZA—-

Ho studiato negli anni, con enorme passione, gli scritti non semplici del ricercatore russo Vadim Zeland (la saga del Transurfing). Dopo tanti anni di ricerche ho scoperto che uno degli ostacoli maggiori alle realizzazioni (alla creazione della realtà) è il livello di importanza che attribuiamo alle nostre azioni. Hai notato una cosa interessante? Quando attribuisci un alto potenziale di importanza ai tuoi obiettivi aumentano le difficoltà. Proprio quando lasci andare arriva la soluzione. L’importanza è una delle trappole dei pendoli e delle forme mentali egoiche.

Poniamo conto che tu abbia un importante progetto da realizzare e che lavori in maniera costante sulla sua pianificazione. Inconsciamente ritieni che da quel progetto discendano una serie di conseguenze estremamente delicate per te! Da quel momento entri nella zona dell’IMPORTANZA. Cosa accade dentro di te? Crescono i dubbi, le speranze oppure gli scoraggiamenti, l’ansia da prestazione, le paure. Questa energia non fa altro che allontanare da te la realizzazione del progetto. Più energia di questo tipo investi e maggiori ostacoli si presenteranno lungo il cammino.

L’importanza serve in qualche modo a farci sentire in connessione con i pendoli ed essere guidati in maniera meccanica da essi. Dietro l’importanza si nasconde l’apparire, il giudizio, la mancanza di autostima, la sfiducia etc. Tutte caratteristiche infuse dal potere dei pendoli. Muoversi come un manichino tirato dai pendoli fa sentire nelle propria zona di sicurezza e liberi dall’autonomia personale. Liberarsi dall’importanza all’inizio può essere traumatico perché ci fa sentire nudi.. Con il tempo diviene la nostra fonte di gioia.

Riesci a ricordare una tua azione completamente libera dall’importanza? Un  tuo proposito in cui non ti sei sentito legato all’ansia, al dubbio, al riconoscimento? Ti posso garantire che quelli sono veri momenti di grazia!

CONTINUA PROSSIMAMENTE… SE TI E’ PIACIUTO IL POST CONDIVIDILO te ne saremo infinitamente grati

Lascia un tuo commento

commenti

Lascia un tuo commento

Luigi Miano
Luigi Miano
Life e Spiritual Coach, ricercatore nel campo dell’evoluzione e della consapevolezza dell’essere umano. E’ impegnato da anni, nello studiare e mixare conoscenze di ogni epoca e provenienza e creare percorsi divulgativi e di liberazione interiore accessibili a chiunque. E' dotato di forte senso pratico e la sua missione è quella di fornire strumenti di applicazione quotidiana. Il suo è un linguaggio semplice, ricco di metafore ed accessibile a molti. Autore di 3 libri e un e-book.
Potrebbero anche interessarti
Salto quantico: istruzioni per l’uso
I Campi Morfogenetici e le rivoluzioni sociali

Lascia un tuo commento

Il tuo Commento

Your Name*
Your Webpage

SCARICA GRATIS L'EBOOK
7 PASSI VERSO UN NUOVO MONDO

L' ebook che ti rivela gli unici segreti che devi conoscere per iniziare a costruire il tuo nuovo mondo sin da subito!

Digita la tua email
Digita il tuo nome
x