Risveglio di coscienza Sostenibilità

Il sistema “CATACOMBE 2.0”: resistere alla dittatura tecnogena.

Cari amici di questo blog,

chiedo perdono per la mia lunghissima assenza ma  tante cose accadono e così velocemente da lasciare senza fiato. Tante cose che avevamo previsto stanno accadendo molto velocemente. In alcuni casi ci sentiamo impreparati in altri meno. Ma abbiamo di fronte un futuro incerto e per molti versi assolutamente imprevedibile. Quello che prima vedevamo come prospettiva ormai diviene una certezza. Dobbiamo ricostruire dalle fondamenta un mondo nuovo in tutti i suoi aspetti, in tutte le componenti. Il vecchio mondo è nel baratro.

Il vecchio mondo è avviato verso una dittatura spietata che probabilmente farà impallidire tutte le dittature della storia. Sarà un mondo di morte, di malattia, di tristezza, di rabbia repressa, di mancanza di contatti umani e di umanità. Insomma un mondo atroce, deviato, pieno di ego. Questa nuova situazione va contemplata e non rifiutata come fanno in molti. Dobbiamo riuscire ad entrare nell’ottica di un sistema dittatoriale tragico e spietato: ha paura, è crudele, disumano e tende soltanto a conservare sé stesso in ogni caso. 

Questa dittatura distopica sarà appoggiata dalla gran parte degli italiani (non mi chiedete le percentuali perché non ne ho idea). Questi saranno fieri all’inizio e diverranno sempre più disperati con il tempo poiché si renderanno conto dell’enorme inganno in cui sono caduti. Sin dal primo giorno in cui sono stati assunti i primi provvedimenti di limitazione della libertà personale mi sono reso conto che c’era qualcosa di strano. Ho sempre scritto, fatto conferenze e corsi per aiutare ad aprire gli occhi. Sono ormai esausto di continuare a fare questo.

Chi appoggia la dittatura lo fa per una serie di motivazioni:

  • La paura in primis
  • Il senso di protezione che da appoggiarsi al sistema
  • La mancanza di spirito critico
  • L’indolenza
  • L’ignoranza e il non voler informarsi
  • L’ipnosi da telegiornale

Sia ben chiaro, non non ce l’ho con gli addormentati che alimentano la dittatura. Non sono pronti per accedere a nuove dimensioni di coscienza.

In ogni caso questo sistema di dittatura spietata tecnogena e sanitaria ha bisogno della paura diffusa per poter durare nel tempo. Paura che andrà alimentata in ogni modo e con ogni mezzo. Quindi il sistema dittatoriale ha bisogno continuamente di propaganda di regime, bugie, dati falsi, corruzione all’interno dei gangli nevralgici dello stato. Non potrà durare all’infinito. Nel frattempo bisogna costruire una forte resistenza costruttiva.

Ora è giunta la fase di focalizzare la proprie energie sulla costruzione del nuovo.

Questo è un manifesto della Nuova Era che elaborai qualche tempo fa:

Tempo di confusione

Cari amici ed amiche, in questo tempo di confusione, di obnubilamento e poca chiarezza, c’è il bisogno essenziale di fare in primo luogo luce dentro di noi. Facendo questo riusciamo a far pervenire dei lampi di chiarezza su ciò che accadrà nel nostro prossimo futuro. Non bisogna permettere alle notizie fuori controllo di seppellirci emotivamente fino a farci sentire completamente impotenti. Questo è quello che vuole questo Sistema sospinto da Forze dell’Oscurità.

La prospettiva futura

Voglio quindi condividere con voi, non nella paura o nella preoccupazione, ma nella fede e nella speranza quella che potrebbe essere una prospettiva futura della nostra società e della sua organizzazione economica. Ho dentro la certezza che ci stiamo indirizzando verso queste strade ma non sono in grado di dirvi quali sono i tempi poiché essi dipenderanno da un insieme di fattori complessi (compreso il livello della coscienza umana).

Il disastro finanziario

Vari analisti finanziari ci dicono a piena voce che l’attuale modello economico, messo a durissima prova dall’emergenza sanitaria, andrà verso l’implosione. Si stanno pompando denari freschi di stampa senza che vi sia un controvalore in termini economici. Non vi è un’economia di servizi e scambi che possa giustificare questi enormi flussi di denaro. Sono esclusivamente forme di assistenza. Migliaia di miliardi di euro a pioggia nelle mani dei disperati (parliamo di un pugno di euro a testa). Un’elemosina che sta bruciando un vecchio sistema economico. La mia domanda è questa: quanto c’è di premeditato, voluto e cercato da chi tira le leve di questi meccanismi? Ossia il nuovo modello economico verso cui stiamo andando è progettato ed è in via di realizzazione? In base alle mie opinioni intuitive completamente si!

Allora dove vogliono portarci le forze del Sistema?

A mio parere l’obiettivo è quello di creare una massa di sottoccupati, disoccupati, precari, falliti che verranno alimentati da un piccolo sussidio che permetta di non morire di fame. Verranno licenziati anche coloro che si sentono intoccabili, troveranno il sistema credetemi. Lo Smart Working è un pregresso di quello che avverrà. Così come la scuola probabilmente non avrà più la fisionomia di prima e così molte altre strutture che si stanno sbriciolando.

Lo scopo di questo nuovo sistema sociale è:

  • Disimpegnare le persone facendole sentire del tutto prive di scopi e obiettivi. La quarantena è una preparazione psicologica a questa situazione.
  • Creare una sorta di isolamento sociale dividendo gli esseri umani. In questo il virus sta facendo un ottimo lavoro. Quindi quello che riguarda la socializzazione, lo spirito comunitario, la cooperazione verrà senz’altro avversato.
  • Spingere oltre ogni limite l’uso della tecnologia attraverso il 5 G che sarà un grimaldello perfetto per poter creare quel famoso uomo cyborg di cui si parla tanto. La tecnologia ci assorbirà completamente fino a farci divenire una sorta di animali bionici. Inoltre sarà lo strumento di controllo totale della persona sia fuori che dentro (attraverso i microchip).
  • La natura delle città verrà devastata e gli approvvigionamenti alimentari diverranno molto difficoltosi con prezzi alle stelle.
  • Calpestare tutti i diritti della persona (anche costituzionalmente protetti: libertà di circolazione, libera espressione, iniziativa economica.

Qui ci fermiamo perché abbastanza!

Questa massa di persone sofferenti sarà oggetto di un vero e proprio esperimento sociale. Potete immaginare quanto sia facile manipolare gente che si trova in stati di bisogno estremi. Si potranno dettare delle regole stringenti per quanto riguarda la libertà personale, somministrare vaccini e impiantare microchip a volontà (Bill Gates si sta dando molto da fare in tal senso). C’è chi si sottoporrà docilmente alla cura del Sistema Bestiale pur di sentirsi protetto dalle mille insidie e paure. La paura sotterrerà costoro. Questa è la strada del MARCHIO DELLA BESTIA di cui parla l’Apocalisse. E’ evidente che per noi studiosi di Alchimia e dell’esoterismo questa strada è inaccettabile.

Il modello economico sostenibile della Nuova Era

Non vi lasciate impressionare dalle fasi di transizione descritte sopra che sono necessarie per mollare il vecchio e acquisire il nuovo (serve uno chock che dia una spinta propulsiva forte). Descriviamo ora la parte di luce a cui potremmo venire incontro con gioia.

Possiamo descrivere piccole future comunità sostenibili in cui ci sia una struttura di autosufficienza. Parliamo quindi di una produzione agricola, animali da cortile che possano produrre uova, alberi da frutto. In ogni caso bisogna partire da una struttura di autosufficienza alimentare e energetica (questo sarebbe auspicabile per poter sopperire ai gravi problemi che avremo nelle città). Attenzione non immaginate necessariamente comunità sulla base della vecchia concezione della comune.

I luoghi saranno accessibili e non troppo distanti dai centri urbani. L’ideale sarebbe creare una costellazione di proprietà una vicina all’altra in modo che ci si possa sostenere a vicenda e affiancare in molteplici attività. Il nuovo modello economico è cooperativistico e quindi mette al centro la relazione e la fratellanza (esattamente l’opposto del modello economico oscuro verso cui ci stanno facendo transitare)

Vi sarà scambio di beni e servizi (manodopera e produzione agricola e di manufatti). Nessuna elemosina, nessuno che se ne stia con le mani in mano. Tutti cooperano, tutti si danno da fare offrendo il loro meglio. Bisogna entrare in un’altra ottica: non ‘è il supermarket al vostro servizio, non c’è l’operaio che fa le cose per voi, non c’è un datore di lavoro che vi stipendia. Tutto dipende da voi: i livelli di responsabilità si alzeranno molto ma anche la gioia di dare un significato alla giornata e alla vita. Non c’è più papà o mamma (in maniera simbolica) che vi sostengono.

Secondo il principio Ora et Labora queste mini comunità o costellazioni di proprietà terriere saranno costituite da un centro nevralgico spirituale, una sorta di nucleo base di maestria e insegnamenti. Noi de “Il cielo in Terra” ci offriamo per costituire questo centro nevralgico spirituale che offra sostegno spirituale, una guida, gli insegnamenti e i gruppi di incontro. Immaginate che questo avvenga con le famiglie, con i bambini (i vostri figli), con i compagni o compagne. Immaginate queste meditazioni collettive, gli scambi di opinione, l’operatività alchemica. Inoltre ospiteremo grandi persone che vogliano darci una mano a crescere. La condivisione delle conoscenze, delle esperienze, delle intuizioni sarà uno dei capisaldi della Nuova comunità. Il Cielo in Terra vuole essere inoltre una sorta di centro spirituale di guarigione interiore in cui ci si possa conciliare con i principi e con l’energie cosmiche. A brevissimo inizieremo con questi incontri.

Per chi non abbia la possibilità di poter acquistare un terreno ci organizzeremo con la nostra terra per poter gestire un pezzetto in autonomia. Oppure per chi abbia difficoltà a coltivare saremo noi ad occuparcene (con uno scambio equo).

Approfondiremo questo nuovo modello economico con il tempo attraverso degli incontri che avverranno appena possibile proprio presso Il Cielo in Terra in località Sant’Oreste.

Questo modello considero che possa essere ancora attuale. Nel frattempo la dittatura è avanzata, si è fatta concreta, è divenuta solida.

Noi esploratori della Nuova Era abbiamo il dovere di cominciare Nuove esperienze. 

Visto che ci saranno delle difficoltà enormi di comunicazione nell’ambito dei social e dei canali tecnologici occorrerà sostituire gradualmente questo strumento di comunicazione con il tradizionale incontri fisico. Ho chiamato questo modello di comunicazione CATACOMBE 2.0 perché ricalcherà quello di primi cristiani perseguitati.  Questo modello di comunicazione sarà il simbolo di un nuovo inizio e di una costruzione di ogni settore della nostra esistenza. Iniziando con pochi semplici e concreti passi.

Un caro saluto e se ti è piaciuto il post CONDIVIDILO!

Lascia un tuo commento

commenti

Lascia un tuo commento

Luigi Miano
Luigi Miano
Life e Spiritual Coach, ricercatore nel campo dell’evoluzione e della consapevolezza dell’essere umano. E’ impegnato da anni, nello studiare e mixare conoscenze di ogni epoca e provenienza e creare percorsi divulgativi e di liberazione interiore accessibili a chiunque. E' dotato di forte senso pratico e la sua missione è quella di fornire strumenti di applicazione quotidiana. Il suo è un linguaggio semplice, ricco di metafore ed accessibile a molti. Autore di 3 libri e un e-book.
Potrebbero anche interessarti
Un’epidemia di demenza: come salvarsi
Come trovare la fonte dell’abbondanza (in ciò che si fa e si è)
Nessun commento

Lascia un tuo commento

Il tuo Commento

Your Name*
Your Webpage

SCARICA GRATIS L'EBOOK
7 PASSI VERSO UN NUOVO MONDO

L' ebook che ti rivela gli unici segreti che devi conoscere per iniziare a costruire il tuo nuovo mondo sin da subito!

Digita la tua email
Digita il tuo nome
x