Spiritualità

LE PIU’ ALTE ENERGIE VS LE INFIME

0

Come si fanno a trasmutare le nostre basse energie?

Leggi questo passo:

Giusto sarebbe invece, seguire l’esempio dei saggi, che, come dice il « Kybalion », si servono della legge contro le leggi, di ciò che è più in alto contro ciò che è più in basso, e grazie all’alchimia, tramutano « quel che è indegno in degno e desiderabile, e giungono così al vero trionfo ».

Evitiamo quindi la mezza saggezza, (che equivale a follia) che non fa rendere conto che, la più alta saggezza, non consiste di sogni abnormi, visioni fantastiche, strani sistemi di vita; bensì d’impiego delle più alte energie contro le infime, «sottraendosi così ai dolori dei piani più bassi, con vibrazioni su quelli più alti». Non dimentichiamo che «la trasmutazione è l’arma del maestro, non sciocca negazione».

Tratto da: Il Kybalion

Il Kybalion è una raccolta moderna di contenuti di carattere ermetico. Usa un linguaggio più accessibile e comprensibile dei testi antichi.

Mi piace commentare le frasi sopra.

Nella prima parte della citazione viene ripreso il principio sommo delle Tavole Smeraldine ossia del “sopra e sotto” e i principi basilari della trasmutazione interiore.

Partiamo da una premessa doverosa: la nostra materia interiore è ormai corrotta, impura, sporca e deviata. Qualora volessimo davvero impegnarci in un percorso trasmutativo alchemico dobbiamo predisporci a sporcarci le mani con questa materia. Per poter fare questo dovremo sopportare una lunga opera al nero nigredo che è la più lunga e complessa operazione della Grande Opera.

Le leggi della natura che utilizza l’alchimista trasmutano ciò che sembra essere indegno in degno e desiderabile. Ossia questa materia costituita da aggregati psichici ed emozionali di basso livello viene innalzata grazie all’azione del Mercurio primo ossia la forza spirituale del cosmo con cui l’alchimista sembra connettersi.

Nella vita ordinaria inconsapevole siamo dominati da queste basse energie costituite da simpatie o antipatie, gesti o decisioni passionali, istinti di conservazione e sopravvivenza. Manteniamo il nostro apparato ai regimi minimi simile ad un animale che vive di istinti. Non ci accorgiamo di nulla, non ci osserviamo e non sappiamo dove ci stiamo dirigendo poiché non abbiamo direzioni se non quelle di auto-conservazione.

Tu reputi tutto ciò degno di un essere umano che ha in sé delle potenzialità maestose? Hai mai preso consapevolezza anche solo per un attimo di quello che è racchiuso al tuo interno?

Questa forza vitale essenziale rimane invece un bozzolo chiuso in sé stesso in attesa di essere illuminata. La vita ordinaria è un retrocedere, un attendere una morte fisica che già è iniziata poiché non si è più vivi da tempo!

Quindi l’essere umano attraverso l’uso dell’alchimia riprende la dignità e la sua vita acquista splendore.

Ma deve emergere questa parte oscura ed essere sciolta con l’acqua, riscaldata e purificata dal fuoco, resa sottile attraverso l’aria. Così ciò che era pesante può divenire leggero e ricadere sotto altra forma. Ciò che era non sarà più.

Non ci sono in tutto questo formule astruse, aspirazioni incommensurabili, sogni strani ma un preciso e scientifico lavoro. Un lavoro sistematico mai abbandonato. Una grande speranza mai doma accompagnata qualche volta anche da un dubbio sperimentale. Un continuo lavoro di osservazione di questo agglomerato di impulsi e meccanicità, una presa di coscienza, un ricordo del sé essenziale. Questo marciume lasciato sul fondo del nostro essere si rianima, prende vita, comincia ad innalzarsi nelle sue componenti  nobili. Questa fase non è di certo piacevole anzi. Ma essenziale. Si potranno guardare cose poco gradevoli, rappresentazioni infime di parti di noi. Qui si deve avere forza e volontà. Resistere. Se si abbandona qui l’opera, non sarà mai iniziata e le ricadute saranno pesanti.

La strada non è quella della negazione, della fuga, del seppellimento ma l’atto regale della trasmutazione (non la semplice trasformazione). Trasmutare significa mutare natura essenziale. Quindi quello che c’era prima non assomiglia più a ciò che si sta plasmando.

Nasce una natura nuova prima seppellita dalla materia oscura. Questa riemersione della natura nuova è l’atto più importante di un’intera esistenza: le più alte energie contro le infime. In questo modo ci sottrarremo ai dolori permanenti del nostro essere alzando le vibrazioni.

Vivremo quest’anno insieme un Laboratorio di Alchimia Pratica unico perché è ormai alla terza edizione e memori di tutti i suggerimenti (e passate esperienze) lo abbiamo perfezionato  e potenziato al massimo!

La Scuola di Alchimia Pratica: una vera scuola a Roma, l’unica.

Scuola di Alchimia Pratica

Ti aspettiamo alla Scuola.

info@unnuovomondo.net – 3887905337 (anche WhatsApp)

Lascia un tuo commento

commenti

Lascia un tuo commento

Luigi Miano
Luigi Miano
Life e Spiritual Coach, ricercatore nel campo dell’evoluzione e della consapevolezza dell’essere umano. E’ impegnato da anni, nello studiare e mixare conoscenze di ogni epoca e provenienza e creare percorsi divulgativi e di liberazione interiore accessibili a chiunque. E' dotato di forte senso pratico e la sua missione è quella di fornire strumenti di applicazione quotidiana. Il suo è un linguaggio semplice, ricco di metafore ed accessibile a molti.
Potrebbero anche interessarti
COME CREARE FORME PENSIERO POTENTI E BENEFICHE
Lo scopo della vita: tutto ciò che c’è da sapere

Lascia un tuo commento

Il tuo Commento

Your Name*
Your Webpage

SCARICA GRATIS L'EBOOK
7 PASSI VERSO UN NUOVO MONDO

L' ebook che ti rivela gli unici segreti che devi conoscere per iniziare a costruire il tuo nuovo mondo sin da subito!

Digita la tua email
Digita il tuo nome
x