Sostenibilità

Creare una comunità: presupposti materiali e spirituali

0

Da dove si parte per creare una comunità? Hai mai sentito quel detto che per allevare un bambino serve un villaggio intero? Credo che questo meraviglioso e sincero messaggio si possa estendere a tutti gli esseri umani, in particolare nelle attuali condizioni socio economiche.

OGGI SERVE UN VILLAGGIO PER FAR EVOLVERE QUALSIASI ESSERE UMANO NON SOLTANTO UN BAMBINO. ECCO COME CI SI AVVVIA VERSO LA CREAZIONE DI UNA COMUNITA’

Quante cose stanno cambiando nella nostra società? E nelle economie? E nella tua vita, nel tuo lavoro? Si certo il vecchio resiste ma si sta sgretolando, sta implodendo. E noi dell’Associazione Un nuovo mondo siamo osservatori attenti di tutto ciò che sta cambiando e ci stiamo preparando a nuove forme di vita. E tu?

Non è questo il solito post che attraverso il terrorismo psicologico vuole far cambiare abitudini ai lettori. Ma voglio farti riflettere profondamente..

Sinceramente, ma ti chiedo veramente di essere sincero, tu credi che possiamo continuare a vivere come abbiamo vissuto nell’ultimo secolo? Pensi che ciascuno di noi possa pensare al suo orticello, a chiudersi dentro casa pensando al proprio? Pensi che si possa continuare ad essere homo homini lupus e guardarsi con occhi da predatore rettiliano?

Sinceramente pensi che sia sostenibile questo atteggiamento e possa portare il mondo verso una evoluzione?

OPPURE CREDI CHE SIA NECESSARIO CREARE UNA FORMA DI COOPERAZIONE E SCAMBIO CHE FACILITA’ LA GESTIONE DELLA VITA?

E CHE CIASCUN ESSERE UMANO POSSA ESSERE CONSIDERATO LA CELLULA DI UN ORGANISMO COMPLESSO CHE HA BISOGNO DI FUNZIONARE NEL MIGLIOR MODO POSSIBILE?

Ti dico la nostra. Noi siamo convinti che saremo costretti a ragionare in termini cooperativistici. Non abbiamo scelta, sarà l’andamento delle cose a portarci verso questa soluzione. La soluzione finale sarà la costruzione di piccole comunità in territori non inquinati e basate sull’auto-sussistenza. Queste comunità saranno in connessione tra di loro anche grazie alla tecnologie.

Il processo di costruzione delle micro comunità non sarà facile e dovrà avvenire progressivamente. La nostra Associazione Un nuovo mondo si impegna a far partire almeno una volta l’anno un evento breve in cui si sperimenti la vita comunitaria. Durante questo evento si cucina insieme, si pulisce, si apparecchia. E si condividono visioni comuni e talenti. Sono esperienze enormi dal punto di vista della crescita interiore. A proposito se sei interessato a partecipare ad una esperienza così importante puoi cliccare su questa pagina http://www.unnuovomondo.net/corso-outdoor-vita-comunita-macerata/.

Creare una comunità: vediamo i principali presupposti materiali e spirituali

Presupposto numero 1

Il modello comunitario che abbiamo in mente non ha nulla a che vedere con le comunità degli anni 60/70 (le Comuni), che costituivano una forma di fuga o un rifugio dallo stress, dal caos della vita delle città. Il nuovo modello comunitario richiede una preparazione interiore bene precisa che è sicuramente più importante della preparazione materiale che è conseguente. La nuova comunità nasce sulle ceneri della comune e costituisce uno stata avanzato di coscienza come risposta al vecchio mondo che va sgretolandosi.

Presupposto numero 2

Nell’ambito della nuovo comunità servono individui risvegliati e responsabili. Individui che conoscano la meccanicità e sappiano osservarla al loro interno. Che siano usciti dalla lamentela e dalla stato vittimistico da un pezzo. Che abbiano al loro interno l’imprinting del sacrificio destinato ad una causa comune. E quindi il risveglio spirituale, il sapere che noi siamo responsabili del mondo che creiamo, vivere la presenza sono tutti presupposti indispensabili per la creazione di comunità sostenibili. Questo è il presupposto cardine. A tal proposito puoi leggere l’ottimo libro di Sandro Gozzoli Verso nuove ricchezze.

Presupposto numero 3

La comunità dovrà avere un numero limitato di aderenti. Ciascuno si dovrà impegnare nel rispetto dei propri compiti all’interno della comunità, e si renderà parte attiva nel rendere la Comunità produttiva. La Comunità non è luogo di riposo, una pensione, un albergo. E’ un luogo di lavoro interiore ed esteriore. Non è una passeggiata e non è per tutti. Occorrerà mantenere una organizzazione piuttosto capillare e delle regole comuni, valori e visioni perfettamente congegnate.

Io credo che prima di far nascere una comunità occorrano delle prove di convivenza (cosa che noi facciamo e faremo attraverso corsi esperienziali) e che serva educazione (insegnamenti e corsi). E che all’inizio dovremo fare necessariamente la spoletta tra le vecchie vite cittadine e qualche giorno di vita comunitaria.

Creare una comunità non sarà una vacanza anzi

Non sarà una vacanza, non sarà per nulla un periodo di riposo anzi. Servirà tantissimo impegno e responsabilità Ma è possibile. E’ possibile creare comunità che siano luoghi di cura spirituale, di avviamento alla vita, di rinascita interiore. Luoghi di attenzione e valorizzazione del talento individuale. Comunità di unità di intenti, valori condivisi, sapienza messa in comune in cui il bene comune emerga in maniera forte.

Pensi sia possibile? Vuoi partecipare alla costruzione di questo immenso sogno? E allora contattaci per prendere parte al nostro seminario estivo esperienziale outdoor (prove di vita comunitarie) info@unnuovomondo.net.

C’è un testo che più di tutti potrebbe ispirarti in questa ricerca della vita comunitaria, te lo consiglio vivamente: Evoluzione spontanea.

Spero comunque che il valore che ti è giunto attraverso le parole di questo articolo possano in qualche modo averti illuminato o ispirato, perché dentro c’è tutta la mia più sincera esperienza, quindi fai di questi consigli ciò che credi ed utilizzali applicandoli alla tua personalità. Ed infine rispetta sempre ciò che sei portando davanti al pubblico la tua essenza sempre.

Vuoi far partecipi di questo sogno i tuoi amici su face book o sugli altri social? Te ne saremo infinitamente grati!

Lascia un tuo commento

commenti

Lascia un tuo commento

Luigi Miano
Luigi Miano
Life e Spiritual Coach, ricercatore nel campo dell’evoluzione e della consapevolezza dell’essere umano. E’ impegnato da anni, nello studiare e mixare conoscenze di ogni epoca e provenienza e creare percorsi divulgativi e di liberazione interiore accessibili a chiunque. E' dotato di forte senso pratico e la sua missione è quella di fornire strumenti di applicazione quotidiana. Il suo è un linguaggio semplice, ricco di metafore ed accessibile a molti.
Potrebbero anche interessarti
La missione dell’anima non crea ricchezza!
Come rivoluzionare il lavoro nella propria vita: il piano B
SCARICA GRATIS L'EBOOK
7 PASSI VERSO UN NUOVO MONDO

L' ebook che ti rivela gli unici segreti che devi conoscere per iniziare a costruire il tuo nuovo mondo sin da subito!

Digita la tua email
Digita il tuo nome
x