Leadership ed Empowerment Risveglio di coscienza

Allarme studio e lettura: come uscirne?

Allarme studio come uscirne?
1

Uno degli argomenti che più mi infiamma è l’educazione, lo studio e la lettura. Mi sono preso la briga di andare a guardarmi i recenti dati ISTAT e la situazione da quanto emerge sembra essere molto critica e allarmante. Ci stiamo muovendo verso la  creazione di masse di cittadini semi analfabeti. Questa situazione ha delle ricadute pesanti non solo a livello culturale ma sull’equilibrio psico-fisico individuale e sui livelli di benessere individuali e collettivi.

Alcuni dati veramente allarmanti sulla lettura in Italia (fonte Istat anno 2015)

Il 9,1% delle famiglie non ha alcun libro in casa, il 64,4% ne ha al massimo 100.
La popolazione femminile ha maggiore confidenza con i libri: il 48,6% delle donne sono lettrici, contro il 35% dei maschi.

La quota di lettori risulta superiore al 50% della popolazione solo tra gli 11 e i 19 anni e nelle età successive tende  a diminuire; in particolare, la fascia di età in cui si legge di più è quella dei 15-17enni.

La lettura continua ad essere molto meno diffusa nel Mezzogiorno. Nel Sud meno di una persona su tre (28,8%) ha letto almeno un libro mentre nelle Isole i lettori sono il 33,1%, in aumento rispetto al 31,1% dell’anno precedente.

I “lettori forti”, cioè le persone che leggono in media almeno un libro al mese, sono il 13,7% dei lettori  (14,3% nel 2014) mentre quasi un lettore su due (45,5%) si conferma “lettore debole”, avendo letto non più di tre libri in un anno.

Tra il 2010 e il 2014 la spesa delle famiglie per libri, giornali e periodici si è contratta del 18%, quella per articoli di cancelleria del 31%. La riduzione risulta molto più alta di quella registrata complessivamente per l’acquisto di beni (6%).

Secondo gli studi dell’autorevole linguista De Mauro, meno di un terzo della popolazione italiana avrebbe i livelli di comprensione della scrittura e del calcolo necessari per orientarsi nella vita di una società moderna.

Come in Spagna il 70% della popolazione in età di lavoro si colloca sotto i due primi livelli. Soltanto un po’ meno di un terzo della popolazione ha quei livelli di comprensione della scrittura e del calcolo dal terzo livello in su che vengono ritenuti necessari per orientarsi nella vita di una società moderna. Ma il fenomeno ha gravi dimensioni in tutti i paesi studiati anche se nessuno raggiunge i livelli negativi di Italia e Spagna. Più della metà della popolazione è in condizioni che potremmo dire “italo-spagnole” negli USA e (a decrescere), in Francia, Gran Bretagna, Germania ecc.
Perfino in paesi virtuosi, per eccellenza dei sistemi scolastici e diffusione della lettura, si trovano percentuali di  analfabeti prossime al 40%: così in Giappone, Corea, Finlandia, Paesi Bassi.

Insomma se si tratta di studio, lettura e cultura stiamo messi veramente male. C’è da riflettere profondamente su questi dati.

Osservazione: presta attenzione a quante persone sedute in un autobus o in treno o metropolitana stiano leggendo un libro.
E metti in comparazione questi rari personaggi con quanti sono sul cellulare.
Chi legge libri e studia è divenuto una sorta di “strambo della società”. Spesso mi viene chiesto con tono quasi  inquisitorio: “che fai studi?”, come a dire e che cavolo con tutte le cose che ci sono da fare ti metti a studiare? Sei proprio un individuo strano!

ALCUNE RIFLESSIONI:

  1. Il sistema sembra tendere intenzionalmente verso la creazione di analfabeti o almeno di persone con difficoltà di decodificazione e interpretazione dei dati della realtà- Si può comprendere come questa tendenza sia funzionale alla creazione di schiavi sottopagati e facilmente influenzabili. 
  2. Il discorso non è legato esclusivamente alla cultura ma alla propria posizione sociale e possibilità di conquistare una sfera di influenza più ampia. Chi conosce, comprende e matura saggezza ha maggiori possibilità di conquistarsi magnetismo, rispetto e spazi di libertà. Chi non conosce, non studia e non comprende si potrà conquistare delle posizioni comunque di dipendenza funzionale e maggiore sottomissione. Se oggi ho il mio tempo libero e i miei ampi spazi di libertà lo devo alla conoscenza.
  3. Questa sorta di analfabetismo di ritorno ha delle ricadute molto negative sulla qualità di vita. Come ho già scritto un mentale non allenato non è in grado di essere focalizzato, di gestire le emozioni adeguatamente, di avere il controllo del corpo fisico. Insomma c’è una minore probabilità di avere una vita serena e consapevole.
  4. Non possiamo aspettarci che una scuola asservita al sistema possa fornire questi input positivi ad allenare profondamente il proprio mentale. La scuola non fornisce gli strumenti e non permette la comprensione di come funzioni il corpo mentale. Dovranno essere le famiglie stesse oppure delle Associazioni di promozione a fornire strumenti e fungere da centri propulsori. Bisogna incoraggiare, incuriosire, regalare libri, diffondere conoscenza come fonte di crescita. La conoscenza è oro e non è assolutamente vero che no porti valore. Bisogna smetterla con queste credenze collettive becere!
  5. La tecnologia è fondamentale per la nostra conoscenza e diffusione dell’informazione ma non dobbiamo permettere che soppianti i libri. I libri cartacei mantengono un potere magnetico dello scrittore stesso. E soltanto il libro permette di entrare nelle stesse forme pensiero dell’autore. Quindi facciamo circolare carta nelle case e nelle scuole.
  6. Sii orgoglioso dei tuoi studi, delle tue riflessioni e della casa invasa di libri. Sembrerai strambo agli occhi dei più ma stai portando avanti un lavoro importantissimo per la tua vita e quella degli altri. Fallo sempre con senso di servizio e non per gonfiare i muscoli del tuo ego.

Cosa fare allora per invertire questa nefasta tendenza verso l’analfabetismo di ritorno o di origine?

Dobbiamo ritornare a coltivare l’antica arte del pensiero e della riflessione. Oggi non esistono più i circoli intellettuali ma possiamo crearcelo a casa nostra. Ci mancherà forse il confronto ma va bene così. Con l’Associazione Un nuovo mondo, tramite i diversi laboratori che stiamo attivando, abbiamo messo l’intenzione di ricreare quell’atmosfera da circolo intellettuale/filosofico con taglio pratico esperienziale, in cui si attiva una grande stimolazione intellettuale e un confronto aperto.

COMINCIA ORA AD ALLENARTI CON IL MENTALE ATROFIZZATO

Prendi un testo di media/elevata complessità e comincia a studiare molto lentamente. Per intenderci non studierai di certo il Commissario Montalbano oppure Il romanzo rosa, vero? Una pagina per volta, molto lentamente e con grande consapevolezza. Fai delle pause, prendi appunti. Attendi che arrivi l’intuizione e prenditi il tempo per processare i dati che arrivano e vengono appresi.

Cosa ne pensi di questo post? Ci terrei molto a conoscere la tua opinione e le tue personali esperienze.

Luigi Miano
(LUMI)

Lascia un tuo commento

commenti

Lascia un tuo commento

Luigi Miano
Luigi Miano
Life e Spiritual Coach, ricercatore nel campo dell’evoluzione e della consapevolezza dell’essere umano. E’ impegnato da anni, nello studiare e mixare conoscenze di ogni epoca e provenienza e creare percorsi divulgativi e di liberazione interiore accessibili a chiunque. E' dotato di forte senso pratico e la sua missione è quella di fornire strumenti di applicazione quotidiana. Il suo è un linguaggio semplice, ricco di metafore ed accessibile a molti.
Potrebbero anche interessarti
nuova_energia-nuova_era_blog
La nuova energia: come riprogrammare l’essere umano della nuova era
Come far uscire il carisma  che è in te
Sviluppare il carisma che è in te: devi sapere come fare

Lascia un tuo commento

Il tuo Commento

Your Name*
Your Webpage

SCARICA GRATIS L'EBOOK
7 PASSI VERSO UN NUOVO MONDO

L' ebook che ti rivela gli unici segreti che devi conoscere per iniziare a costruire il tuo nuovo mondo sin da subito!

Digita la tua email
Digita il tuo nome
x

SCARICA GRATIS L'EBOOK
7 PASSI VERSO UN NUOVO MONDO

L' ebook che ti rivela gli unici segreti che devi conoscere per iniziare a costruire il tuo nuovo mondo sin da subito!

Digita la tua email
Digita il tuo nome
x