Arti creative Risveglio di coscienza

Come accedere al dono dell’intuizione in 7 fasi

Come accedere alla intuizione in 7 fasi
1

La conoscenza intuitiva è un lampo che scaturisce dal silenzio e tutto è li, né più alto né più profondo, ma proprio li sotto i nostri stessi occhi, aspettando che diventiamo un po’ più chiari. Non è tanto la questione  di educarsi, quanto di liberarsi dalle ostruzioni“.
Sri Aurobindo

Cosa significa realmente intuire? E come si può accedere a questa facoltà rara che costituisce un dono sacro dell’universo? C’è un vero e proprio processo che può favorirla?

Andiamo per gradi..la prima risposta che dobbiamo dare è quella riguardante il significato di intuizione. Intuire etimologicamente significa dal latino guardare dentro con attenzione. Accedere quindi a delle informazioni che non siano distratte dalle percezioni sensoriali.

L’esercizio di questa facoltà presuppone un distacco dalla routine, dallo stress della vita di tutti i giorni e dall’incantesimo della realtà esterna. Per poter entrare in questo speciale stato ho bisogno di una sorta di distacco e di entrare in uno stato di coscienza non ordinario (extraordinario).

Come scrive Aurobindo  liberarsi dalle ostruzioni per poter divenire un libero canale attraverso cui possano fluire dei flussi di informazione che discendono dai campi di informazione energetici. Le ostruzioni sono costituite dal giudizio, dalla dipendenza dal pensiero altrui, dall’eccesso razionale, dall’ipercritica e dal pessimismo. Essere liberi di poter fluire.

Vediamo ora i 7 punti per poter sviluppare una predisposizione all’intuizione.

Ecco alcuni punti essenziali del processo intuitivo:

1) Predisposizione mentale ad accedere a stati superiori di coscienza. Rilassamento vigile sia mentale che fisico. In uno stato di stress è impossibile avere degli insight. Alzi la mano a chi è mai capitato di sviluppare intuizioni in uno stato di preoccupazione mentale o sovraffollamento. Generalmente l’intuizione viene processata in uno stato vigile ma rilassato, in una emissione di onde alfa o theta. Preciso: non dobbiamo ipnotizzarci per poter avere intuizioni ma sviluppare presenza che è l’esatto opposto. Allo stesso tempo dobbiamo trovarci in una fase di distacco mentale dalla vita mondana.

2) Una domanda bruciante che possa servire da leva per la ricerca interiore. Io utilizzo le domande più complesse ed apparentemente senza risposta e mi vado volutamente a cercare le questioni più ingarbugliate possibile. Se non riesco ad avere una risposta scavo e lascio andare. Può essere molto fruttuoso porsi la domanda prima di andare a dormire e la risposta arriverà in astrale nei sogni. Usa le domande complesse e riuscirai ad entrare nelle profondità delle conoscenze universali.

3) Studio e conoscenza profonda dell’argomento relativo a quella domanda. Lo studio non è soltanto conoscenza ma lo strumento per accedere a stati di coscienza contemplativi (o meditativi). Lo studio rappresenta un trampolino di lancio, una fase di elaborazione di processi interiori. Mentre sei immerso totalmente nello studio di un testo di valore puoi entrare in uno stato di flusso. In questa fase comincia a lavorare il collegamento con forme superiori di pensiero, si accende una connessione con i Campi Morfogenetici. Il tuo mentale si sta spingendo verso territori ignoti e flussi energetici non omologati. 

4) Lasciar lavorare la domanda bruciante, i nuovi processi di coscienza, la conoscenza appresa che molte volte sembra incomprensibile. Lasciar andare tutto e staccarsi attraverso una attività che ci rigeneri. Io pratico il nuoto oppure il jogging che in questo mi aiutano moltissimo. Cercare di vivere queste fasi intermedie in uno stato di presenza nel qui e ora, avere consapevolezza del proprio respiro e smorzare il rumore della mente. Deve essere una fase di quiete-

5) Non avere attaccamenti, ansie o dubbi ma una fede incondizionata che le risposte arriveranno. Nel momento in cui ci chiediamo: perché non arriva l’intuizione ci stiamo boicottando e predisponendo a non ricevere nulla. Ho avuto fasi frequenti di stanchezza in cui non arriva nulla e e la tentazione era quella di lasciarsi andare alla preoccupazione. Ho ripreso la via dell’affidarsi e l’intuizione dopo una breve interruzione ha ricominciato a lavorare. Abbi fede.

6) Fase eureka, la risposta intuitiva arriva sotto forma di parole chiave, immagini, simboli, metafore. In questa fase di accoglienza devi essere in grado di cogliere ogni minimo segnale o percezione. Ricevi con estrema gratitudine, ringrazia incondizionatamente. Non giudicare ciò che arriva, non catalogarlo con la mente. Accogli. Non prenderti nessun merito personale, non rendere egoico ciò che è un dono universale. Le idee non sono tue ma arrivano attraverso di te. Renditi semplicemente un canale.

7) Velocemente metti per iscritto per evitare di dimenticare e poi svilupparla in un secondo momento in cui si rimetteranno in movimento processi razionali. Ti consiglio vivamente di girare sempre con un block notes o con un supporto che ti permetta di scrivere o registrare la folgorante intuizione. E’ frequente dimenticarsi. Successivamente sviluppare il lampo intuitivo aiutandoti con la ragione.

Ci sarebbe un punto 7 bis molto molto importante.

Passa all’azione che è fondamentale per fissare nella materia ciò che arriva dallo spirito. Ricorda che noi siamo sia l’uno che l’altro e le intuizioni che rimangono nell’immateriale non hanno alcun valore.

Il vivere in questi flussi di coscienza ha trasformato la mia vita che è divenuta una sorta di limbo gioioso tra il sogno e la realtà. La mia fiducia personale, la mia gioia interiore e la luce che mi circonda sono aumentate. Oggi posso aspettarmi che la mia giornata sia un’avventura e che possa scaturire sempre qualcosa di sorprendente. E’ una festa dell’esistenza.

E tu cosa ne pensi? Hai vissuto questi momenti di intuizione illuminata?

Lascia un tuo commento

commenti

Lascia un tuo commento

Luigi Miano
Luigi Miano
Life e Spiritual Coach, ricercatore nel campo dell’evoluzione e della consapevolezza dell’essere umano. E’ impegnato da anni, nello studiare e mixare conoscenze di ogni epoca e provenienza e creare percorsi divulgativi e di liberazione interiore accessibili a chiunque. E' dotato di forte senso pratico e la sua missione è quella di fornire strumenti di applicazione quotidiana. Il suo è un linguaggio semplice, ricco di metafore ed accessibile a molti.
Potrebbero anche interessarti
Allarme studio come uscirne?
Allarme studio e lettura: come uscirne?
vocazione_blog
Vocazione: lasciate i vostri figli liberi di..

Lascia un tuo commento

Il tuo Commento

Your Name*
Your Webpage

SCARICA GRATIS L'EBOOK
7 PASSI VERSO UN NUOVO MONDO

L' ebook che ti rivela gli unici segreti che devi conoscere per iniziare a costruire il tuo nuovo mondo sin da subito!

Digita la tua email
Digita il tuo nome
x

SCARICA GRATIS L'EBOOK
7 PASSI VERSO UN NUOVO MONDO

L' ebook che ti rivela gli unici segreti che devi conoscere per iniziare a costruire il tuo nuovo mondo sin da subito!

Digita la tua email
Digita il tuo nome
x